Intrecciato

Vieni qui vicino, la notte è fredda
giuro che non ti farò del male: non ho nessuna arma
Vieni più vicino, non c'è niente da temere
Ho paura della distanza: vieni a sederti qui

Non c'è niente che desidero di più che parlare con te
e credere a ciò che dici, credere in te
Mi vedi: sono qui, niente più di ciò che vedi
e voglio conoscerti e farmi conoscere

Perché quando dicono “non ti fidare”
per me è come una sconfitta
E se non mi fidassi, non mi riconoscerei

Nessuna ragione, nessun buon consiglio
mi può fermare: basta con queste bugie
Non ho bisogno di nessuno scudo:
sono qui, sono quello che vedi
Vieni, resta, se vuoi
Accetterò anche il dolore:
è meglio di un mondo vuoto

Vieni qui vicino, questo treno che va lento
ha tanta strada da fare: ti racconterò ciò che so
Vieni più vicino, fammi sentire la tua voce
Rimetti in ordine questo mondo pieno di rumore
Non mentire, perché sono indifeso
non fuggire e non gridare
Dammi solo una possibilità e ti farò vedere i miei sogni
Lo so come siamo fatti: ci feriamo e poi corriamo via
Ma credimi, è meglio sanguinanti che da soli

Più vicino, vieni più vicino,
lasciati vedere, ascoltare, sentire
Più vicino, basta con il silenzio,
basta con il freddo, lasciati abbracciare